Facebook: insulti a debitore

0

Qualcuno non ti ha pagato? Non dirlo a tutti e, soprattutto, non dire che “fa schifo” ai tuoi amici su facebook. Potresti pentirtene….

 

 

Quattrocento euro di multa, duemila euro di risarcimento e duemilacento euro di spese legali: è la condanna inflitta dal Tribunale di Firenze (sentenza n. 1539/2014) ad una persona che aveva accusato con più post su facebook una persona di non aver pagato un conto, rivolgendo, poi, una serie di epiteti offensivi al suo indirizzo.

Il Tribunale nel precisare che “la diffamazione su internet rientra nella previsione del comma 3 dell’art. 595” in quanto“un sito web, un blog, un forum, un social network (e quindi anche Facebook) sono considerati “mezzi di pubblicità” in quanto consentono la diffusione di testi, immagini e video a una moltitudine di soggetti”, ha chiarito che il reato può sussistere anche qualora il messaggio sia cancellato poco dopo la pubblicazione. Infatti, “nel caso in cui il messaggio venga cancellato dopo che è stato letto da almeno due persone, allora il reato comunque si è consumato”.

 

Richiedi una consulenza legale cliccando su:
Richiedi consulenza

Share.

About Author

Leave A Reply