MEDICINA GENERALE: RISARCIMENTO PER DISPARITA’ DI TRATTAMENTO CON SPECIALIZZAZIONI MEDICHE DAL 2007

0

Migliaia di medici in formazione in medicina generale subiscono una discriminazione economica rispetto ai colleghi che seguono i corsi di specializzazione medica. Si stima una differenza di circa 10.000 euro in meno per anno di formazione tra studio, esami, lezioni. La frequenza del corso di formazione in medicina generale prevede il riconoscimento di una borsa di studio di circa € 800 mensili. Prima del D.P.C.M. del 2007, il compenso degli specializzandi e degli ammessi ai corsi di medicina generale era identico. Con l’attuazione del D.lgs. n. 368/99, solo a partire dall’a.a. 2006/07, si è creata un’evidentissima disparita tra i medici ammessi ai corsi di medicina generale e quelli ammessi alle altre scuole di specializzazione medica. La normativa di riferimento non giustifica tale differenza a danno di un aspirante medico di famiglia rispetto agli altri specializzandi in medicina. Le stesse fonti legislative nazionali e comunitarie regolano i due percorsi di specializzazione. E si deve infatti evidenziare che lo scopo delle direttive comunitarie di riferimento è dato dalla necessità che tutti gli Stati membri creino percorsi post universitari in cui siano garantiti standard di qualità comuni tali da permettere la circolazione di titoli e servizi nell’ambito comunitario. Pertanto si deve anche ritenere, contraria al principio costituzionale di eguaglianza ed al principio comunitario di adeguata remunerazione, l’attribuzione di una remunerazione molto ridotta ai medici ammessi ai corsi di formazione in Medicina generale rispetto agli specializzandi in medicina.
Tutti i medici che hanno frequentato i Corsi di Formazione in Medicina Generale, negli ultimi 10 anni fino ad oggi, possono aderire alla prima azione collettiva per vedere riconosciuti i propri diritti, a fronte di un trattamento altamente discriminatorio anche in violazione della corretta attuazione delle direttive comunitarie. La richiesta di rimborso per ciascun specializzando in medicina generale è stimato in circa 50mila euro.

FAQ
PERCHE’ SPETTA IL RISARCIMENTO ?
Secondo le Direttive Europee, dal 1993 il Corso triennale di Medicina Generale è equiparabile in tutto e per tutto a quelli di specializzazione medica. Entrambi, infatti, condividono le stesse regolamentazioni in merito ad orari di lavoro, turnazioni, esclusività e così via, e di conseguenza un impegno a tempo pieno con obbligo di frequenza che non consente lo svolgimento di attività lavorative esterne.
Il Corso di formazione specifica in Medicina Generale è stato previsto con la legge 30/07/1990 n. 212, in attuazione della direttiva n. 86/457/CEE ed è un titolo necessario per svolgere l’attività di Medico Chirurgo di Medicina Generale. E’ prevista una borsa di studio pari a quella prevista per gli specializzandi con il D.lgs n. 257/91 (11.603 euro ad anno).
Dal punto di vista fiscale e assicurativo ci sono importanti differenze.
Gli specializzandi in formazione in Medicina Generale ricevono borse di studio dalla Regione su cui pagano l’IRPEF e devono sostenere le spese per la copertura assicurativa.
La remunerazione dai medici specializzandi è invece esente dall’IRPEF e le strutture sanitarie provvedono al pagamento dell’assicurazione per i rischi professionali, responsabilità civile contro terzi ed infortuni connessi all’attività assistenziale svolta nel corso della formazione.
Dal 2006 si è creata un’evidente disparità di trattamento anche sotto il profilo remunerativo. D’altra parte, il Corso in Medicina Generale è equiparabile a quello di specializzazione medica (tempo pieno, orari, esclusività, etc.)
COSA SI CHIEDE?
Si chiede la differenza retributiva tra la borsa di studio percepita quale specializzando in Medicina Generale e quella ricevuta dai medici in formazione specialistica a partire dall’anno 2006/2007, nonché la perequazione anche con riferimento alla tassazione IRPEF non dovuta, alla contribuzione ed ai costi sostenuti per l’assicurazione. La richiesta di rimborso per ciascun specializzando in medicina generale è stimato in circa 50mila euro.
CHI PUO’ CHIEDERE IL RIMBORSO ?
L’azione è proposta in favore dei medici che hanno svolto il corso in medicina generale nel limite degli ultimi dieci anni
PERCHE’ MANDARE LA DIFFIDA GRATUITA?
La diffida e messa in mora serve per l’interruzione dei termini prescrizionali. L’invio della diffida è gratuito.
QUALI SONO I COSTI DI ADESIONE ?
La quota ordinaria è pari ad euro 250 (euro 317,20 compresi oneri di legge).
La quota in convenzione, con le principali sigle sindacali ed enti di categoria, è pari ad euro € 180,00 compresi oneri di legge)
COSA SUCCEDE IN CASO DI ESITO POSITIVO ?
Alla fine della causa e solo in caso di esito positivo è prevista quota palmario nella percentuale del 12% in convenzione, invece del 16% per quota ordinaria.
COME FARE AD ADERIRE ?
1) CONTATTARE le linee dedicate: cell. 347 8797761 – EMAIL: ricorsommg@tutelandoti.it – fax 06-62201866
2) RICEVERE E SCARICARE LA MODULISTICA – la modulistica verrà inviata a seguito del primo contatto, ovvero è a disposizione presso le sedi di vari enti convenzionati e delle organizzazioni promotrici PRO DOCTOR – TUTELANDOTI – E-LEGALNET, ovvero procedere alla procedura telematica di adesione che verrà attivata a breve.
3) COMPILARE E SOTTOSCRIVERE I MODULI: ACCORDO – PROCURA – DICHIARAZIONE
4) PROCEDERE AL PAGAMENTO DELLA QUOTA DI ADESIONE CONVENZIONATA PARI AD euro 190,32 compresi oneri di legge (per gruppi minimi di 20), mediante bonifico bancario alle seguenti coordinate bancarie:
CODICE IBAN:  IT40F0200804686000103732730 – UNICREDIT Ag. PA DAVINCI A – int. FRANCESCO CARONIA, GIUSEPPE PINELLI
Nel bonifico deve essere indicata la seguente causale: “nome e cognome” + “cod. fisc.” + “MMG”
5) TRASMETTERE A MEZZO FAX 06 62201866 I MODULI COMPILATI E SOTTOSCRITTI, UNITAMENTE A COPIA DEL DOCUMENTO D’IDENTITA’ E DELLA RICEVUTA DI PAGAMENTO DELLA QUOTA DI ADESIONE
6) INVIARE A MEZZO RACCOMANDATA AR della suddetta documentazione invio all’indirizzo:
Avv. Giuseppe Pinelli – Via Crescenzio n. 25 – 00144 ROMA.
Sulla busta indicare “MMG” + “nome e cognome”.

SCARICA MODULI ADESIONE

OPPURE ADERISCI ON LINE COMPILANDO IL MODULO SOTTOSTANTE

Richiedi una consulenza legale cliccando su:
Richiedi consulenza

Share.

About Author

Leave A Reply